PROGETTO

Parapetto del ponte di Santa Cristina

Quando il parapetto di un ponte di una strada provinciale deve rendere “il divenire rosa, l’enrosadira, delle Dolomiti“, l’emozione che il progetto suscita è tanta. L’aver vinto un bando di appalto di qualità ci ha offerto la possibilità di realizzare tale progetto.
©Arno Dejaco (I), Jürgen Eheim (I)
©Arno Dejaco (I), Jürgen Eheim (I)
©Arno Dejaco (I), Jürgen Eheim (I)
©Arno Dejaco (I), Jürgen Eheim (I)
©Arno Dejaco (I), Jürgen Eheim (I)

Info progetto

Quando il parapetto di un ponte di una strada provinciale deve rendere “il divenire rosa, l’enrosadira, delle Dolomiti“, l’emozione che il progetto suscita è tanta. L’aver vinto un bando di appalto di qualità ci ha offerto la possibilità di realizzare tale progetto. Che il rosseggiare tridimensionale delle vette dovesse essere misurato al millimetro sul ponte preesistente ci era chiaro fin dall’inizio, ma abbiamo fatto di più: abbiamo anche contribuito a risolvere problemi di natura statica. Alle Dolomiti e alla loro enrosadira tutto ciò non sembrava però interessare poi molto…

Committente : Provincia Autonoma di Bolzano
Architetto : E.U.T. srl (Bressanone/I)
Anno si construzione : 2010
Foto : ©Arno Dejaco (I), Jürgen Eheim (I)
Lavori effetuati :
Costruzione della sottostruttura portante e dei rivestimenti del parapetto
Materiali :
Acciaio, vetro e 600m² di lamiera di acciaio inossidabile rivestita in nitruro di titanio e oro
Sfida particolare :
Altezza del montaggio 20m Forma tridimensionale del parapetto del ponte Combinazione di materiali

Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte.
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy per esteso e seguendo le istruzioni, sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.